CAT8 - Frequently Asked Questions

Si e no. Ci sono diverse versioni della CAT 8, che è a diversi stadi di ratificazione. La versione americana della CAT8 è stata omologata in autunno del 2016 come ANSI/TIA-568-C.2-1.

La terza edizione dello standard internazionale ISO 11801, che contiene 2 versioni CAT8, sarà omologata in autunno 2017. La terza edizione ISO 11801 conterrà due diverse classi di performance CAT8: la classe I per il cablaggio con i connettori RJ45, basati sulla classe EA e per lo più identico all'ANSI / TIA Cat8 e la classe II americana, che si basa sul cablaggio con connettori non RJ45 e estende la classe FA A 2000 MHz. Entrambe le Classi supporteranno la velocità Ethernet fino a 40GBase-T. 

Inoltre esiste un  TR ISO11801-9901 dal 2014 che descrive il cablaggio basato sul sistema “non-RJ45”  in supporto al 40GBase-T. La versione del primo standard per cablaggio 40GBase-T sarà sostituito dalla terza versione ISO11801 nel 2017. Bisogna anche distinguere tra gli standard di cablaggio e quelli per la misurazione del cablaggio. Le misurazioni del cablaggio sono definite in set di standard differenti. 

Lo standard TIA 1152-A è stato ratificato nell'autunno 2016. Specifica i parametri e le specifiche necessarie per certificare il cablaggio strutturato in base alle categorie di prestazioni ANSI / TIA fino a Cat8.
La quinta edizione per l'equivalente IEC standard 61935-1 sarà ratificata nell'autunno 2017. Specifica i parametri e le precisioni necessarie per certificare il cablaggio strutturato in base alle classi di prestazioni ISO / IEC fino alla classe II. Inoltre differenzia i limiti di precisione per le misurazioni fino a 2000 MHz tra la classe I e la classe II.

Entrambi gli standard definiscono come misurare i cablaggi costruiti dai componenti CAT5E fino a CAT8.2 e quali specifiche devono essere soddisfatte fino a 2GHz.

Attualmente la terza parte del WireXpert è stata verificata da ETL fino ad 1GHz Livello V in base all'attuale IEC61935-1 ed. 4. Appena la 5 edizione dello standard IEC 61935-1, che contiene specifiche fino a 2GHz, sarà ratificata anche la serie WireXpert sarà verificata per la 3 parte fino a 2GHz da ETL. Ciò garantirà una precisione adeguata per soddisfare i requisiti di ANSI / TIA e ISO / IEC per le misurazioni fino a 2GHz.

I connettori di Categoria 8 (ANSI/TIA) / 8.1 (ISO/IEC) con interfaccia RJ45 e connettori di Categoria 8.2 (solo ISO/IEC) con interfaccia “non-RJ45” come TERA, ARJ45, GG45, e MMCPRO possono essere usati per costruire Cablaggi Strutturati fino a una larghezza di banda di 2000 MHz. Applicazioni di supporto come 25/40GBASE-T (IEEE 802.3bq).

La serie WireXpert supporta TERA, ARJ45, GG45 e MMCPRO (il test su ARJ45 e GG45 è eseguito con adattatori per ARJ45) a secondo della disponibilità dei componenti (e cavi).

Si, esegue test su cablaggi strutturati basati sulla CAT8 CAT8 (ANSI/TIA) / CAT8.1 (ISO/IEC). Attualmente nessun componente RJ45 è disponibile in commercio. 

I test di sbilanciamento della resistenza sono test opzionali per definizione secondo le norme di misura (ANSI / TIA 1152-A e ISO / IEC 11801 3rd ed.) e sarà interessante per applicazioni PoE ad alta potenza fino a 100W. Al momento l'organizzazione IEEE sta definendo 100W PoE (IEEE 802.3bt) e l'organizzazione internazionale per gli standard sta lavorando al report tecnico TR29125 per l'alimentazione remota per supportare sopra IEEE 802.3bt. Una volta che tali norme diventano rilevanti nel campo, il test sul campo di sbilanciamento delle resistenze avrà senso nelle applicazioni in cui verrà utilizzato PoE ad alta potenza fino a 100W.

 

 

Sfortunatamente non esiste uno standard IEC che riconosca la qualità di una schermatura oltre al test di laboratorio per l'attenuazione dell'accoppiamento. Non esiste un metodo di test sul campo IEC per testare la qualità di uno scudo nel campo. C'è un metodo fondamentale descritto in TIA per testare "l'integrità dello schermo", tuttavia questo metodo non include descrizioni chiare su cosa misurare né alcuna precisione. Infatti, l'esito di tale misura è un semplice "pass" o "fail" basato sull'esistenza di un conduttore di schermatura. Può essere anche prodotto da un semplice filo da filo.

Un vero test di integrità dello schermo secondo IEC può essere eseguito solo misurando l'attenuazione dell'accoppiamento di un sistema di cablaggio.

Sì. Attualmente Il WireXpert 500 è l'unico tester da 500MHz CAT6A / Class EA che può essere aggiornato per certificare CAT8 e Classe I & II cablaggio strutturato. Per garantire misurazioni precise, l'unità deve essere restituita a un centro di assistenza Softing autorizzato per l'aggiornamento.
Softing eseguirà le necessarie operazioni di aggiornamento e calibrerà anche l'unità fino a 2500MHz. Questo rende il WireXpert 500 il certificatore più sicuro di cablaggio futuro sul mercato oggi. Gli utenti che oggi non hanno bisogni che vanno oltre la CAT6 (ANSI/TIA) o Classe EA (ISO/IEC) e sono ancora insicuri riguardo il futuro della CAT8, possono acquistare un WireXpert 500 e magari, in futuro, aggiornarlo alla frequenza 2500MHz. Questo permette anche di supportare piani per cablaggio strutturato per 2500MHz e per supportare possibilmente 100Gbit Ethernet sopra il cablaggio in rame Twisted Pair.

Ci sono due aspetti:

A1: Cablaggio:

A causa delle limitazioni di lunghezza di 30m di canali CAT8 / Classe I & II, è principalmente un'applicazione di data center in cui non è necessaria la portata completa di 100m di cablaggio in rame LAN tradizionale.

Il cablaggio e il cablaggio di backbone per i punti di accesso potrebbero anche diventare un'applicazione di nicchia interessante negli edifici aziendali regolari. Molti sporgenze sono meno di 30 metri e molti punti di accesso sotto il soffitto della stanza non richiedono lunghi lunghi cablaggi. È prevedibile che le velocità dei punti di accesso in futuro sia superiore di di 10Gbit / s e quindi avranno bisogno di un cablaggio migliore di CAT6A.

Alcune applicazioni per le case possono anche essere un driver per quel cablaggio strutturato ad alta velocità. Poiché la lunghezza tipica nelle case è nella stessa gamma dei Data Center, "CAT8" potrebbe diventare anche un'alternativa di cablaggio futura.

A2: Velocità Ethernet:

La applicazione più comunemente quotata è 40GBase-T.

C'è un movimento relativamente nuovo verso [MK1]  IEEE per creare anche una velocità ethernet 25GBase-T.

Risulta che il 25GBase-T sarà più supportato del 40GBase-T.

Che cos'è?

Da una parte il costo.  I ricetrasmettitori per 25GBase-T possono essere realizzati ad un costo inferiore del 40Gbase-T.

In secondo luogo, velocità di aggregazione. Nei Data Center, la velocità più alta è 100Gbit/s Ethernet, di solito sul cablaggio fibra. E' più semplice aggregare 4 x 25Gbit/s in 100Gbit/s che aggregare 40Gbit/s lines in 100Gbit/s lines.

Assolutamente no. 40 Gbit/s richiede rigorosamente le prestazioni di cablaggio CAT8 fino a 2000MHz. Ci sarà un nuovo TR ISO 11801-5 che definirà la migrazione fino a 25GBit/s per cablaggi CAT6A, CAT7. CAT7A. Tuttavia, questo TR definirà che il cablaggio installato, anche la CAT6A/Classe EA, dovrà essere misurato nuovamente fino a 1250MHz. Il TR includerà anche una limitazione di lunghezza molto ridotta per i cablaggi installati. 

Inoltre non è possibile estrapolare una misura fino a 2000MHz che era stata eseguita solo fino a 500MHz.

 

 

 

It is legitimate to recertify to a new standard if both old and new standard use the same physical measurement mode based on Permanent Link or Channel Link topology. For example re-certifying a CAT6A (ANSI/TIA) Permanent link measurement to ISO Class EA (ISO/IEC) Permanent Link limits is legitimate.

It is not legitimate to recertify a link that had been measured with a lower frequency range than the standard that should be used for recertification if the additional required data points are not available. It is also not legitimate to recertify to a standard that is based on a different measurement mode. For example, if the original measurement has been performed in Channel Link mode, it is not allowed to recertify to Permanent Link limits since the wrong measurement cables had been used and the measured data also is not sufficient to recalculate the measurements. In Channel Link mode, patch cables are used for testing and are included in the Length measurement value, too. In Permanent Link mode, the tester uses a special Permanent Link adaptors (test cords not included in Length measurement) with totally different electrical properties than a regular patch cable, therefore a Permanent Link test cannot be later on the PC derived from a Channel Link test.