Il vostro certificatore è all’altezza della situazione?

Cos’è la certificazione di rete?

La certificazione di rete, in particolare la certificazione di sistemi in fibra, è una di quelle attività che sono cresciute fino a dipendere quasi interamente dalle capacità degli strumenti utilizzati per effettuarla. Ma gestire questo settore significa tentare di colpire un bersaglio in movimento. La larghezza di banda cresce, i budget di perdita diminuiscono, gli standard vengono riscritti per tenere conto di velocità sempre più alte e tutto ciò incentiva miglioramenti nella tecnologia dei test di cablaggio. È improbabile che si assista a una semplificazione nel breve periodo. Se recentemente non vi siete dedicati a fondo al panorama dei dispositivi di prova, ecco quattro cose da cercare in un certificatore di cavi.

Modularità:

L’agilità paga. Come per quasi tutti i dispositivi intelligenti di oggi, la tecnologia di base e il firmware integrati nei certificatori di cavi sono intrinsecamente costosi. In cambio si ottengono funzionalità matematiche, grafiche, di archiviazione, analisi dei dati, reporting e comunicazione (per lo più) straordinarie. Come ottimizzare il valore del proprio investimento in dispositivi e avere ancora ciò che occorre per gestire la prossima chiamata? Una soluzione è data dalla modularità.

La maggior parte dei certificatori è in grado di testare più di un tipo di cavo. Ma questo non significa che sia facile. Cercatene uno che consenta di scegliere tra una serie di adattatori, connettori e cavi di riferimento intercambiabili. Questo aiuta a distribuire parte dei costi dei dispositivi su componenti meno costosi.

WireXpert di Softing, ad esempio, sfrutta questo principio utilizzando un’unità di base universale estremamente intelligente con adattatori per fibra monomodale, multimodale, MPO/MTP per fibra o rame che possono essere collegati e scollegati dall’unità con grande semplicità. L’adattatore multimodale è anche conforme al più recente standard Encircled Flux (EF) ed è fornito con una serie di cavi di riferimento per test “modally transparent” che assicurano condizioni di lancio EF.

Costi operativi:

La modularità è utile finché aiuta a gestire i costi operativi. L’utilizzo di tester universali consente di ridurre il numero di tester specifici più costosi nella propria flotta. Ma ci sono almeno altri due fattori da considerare.

Non tutti i certificatori sono uguali per quanto concerne le capacità delle unità remote e locali. Accoppiamenti fra unità intelligenti/non intelligenti sono in effetti abbastanza comuni. Questo non rappresenta un problema se si lavora con un partner, come in genere accade.

In caso contrario, occorre fare la spola dall’unità locale per la ricerca guasti e per analizzare i risultati dei test. Le nostre unità remote e locali sono virtualmente identiche, rendendo i lavori svolti da una sola persona molto più facili e veloci. Indipendentemente dalle condizioni locali, un’intercambiabilità come questa aiuterà sempre i tecnici a trovare modi per risparmiare tempo.

Un’altra cosa da tenere a mente sono i costi di sostituzione. I connettori sono l’anello debole della catena. Alcuni dispositivi rinomati collegano direttamente i cavi di riferimento ai rispettivi adattatori. Quando i connettori si usurano, occorre sostituire l’intero adattatore. I nostri adattatori sono dotati di porte modulari e di cavi di prova separati. Quando un connettore si guasta, basta acquistare un nuovo set di cavi di prova.


EF, Categoria 8, IoT:

Lo standard EF (IEC 61280-4-1) è stato implementato alcuni anni fa come metodo di riferimento nella certificazione di fibre multimodali per correggere la variabilità intrinseca nelle condizioni di lancio. L’EF è più importante che mai, perché i consulenti, gli ingegneri e i produttori stanno prevedono budget di perdita più ridotti rispetto agli standard convenzionali. L’industria ha compiuto passi avanti. Se i vostri certificatori di fibra non sono conformi a EF, vi mancherà uno strumento importante per poter soddisfare le specifiche e conquistare settori di attività.

Ora è necessario poter testare frequenze superiori a 2.000 MHz. Recentemente è stato definito lo standard Categoria 8 e 40 Gbit nei centri dati sono ormai una realtà. La maggior parte dei tester sul campo raggiunge al massimo 1.200 MHz circa, perciò i fornitori cercano di aggiornare almeno alcune delle loro unità quando escono nuove versioni. Se ne avete bisogno ora, l’eccezione è WireXpert 4500, il primo tester di Categoria 8 disponibile con un range di test fino a 2.500 MHz.

Le reti aziendali ad alta velocità, l’automazione industriale e l’Internet delle cose stanno generando e consumando più dati che mai. Mano a mano che nuove piattaforme e protocolli vengono messi online, l’architettura di rete si diversifica sempre di più. Le connessioni RJ45, ad esempio, sono universali per il rame, ma alcune applicazioni industriali utilizzano M12. I connettori per fibra includono FC, SC, LC, ST ed MPO. Con tutta questa varietà, vorrete un tester che possa essere aggiornato nel tempo con opzioni di adattatore per test di patch cord, VNA, M12 ed MPO.

Il supporto del distributore è prezioso:

Con il continuo evolversi del settore della certificazione di rete, i fornitori non possono permettersi di essere presi alla sprovvista con attrezzature obsolete, inferiori agli standard o difettose. E rimanere aggiornati non è di certo economico. Potete acquistare certificatori di cavi comuni ad un prezzo abbastanza conveniente nello stesso negozio online in cui comprate la vostra musica. Ma quale sarà il prezzo il prossimo mese o il prossimo anno? E gli accessori? L’acquisto diretto è un ottimo modo per gestire i costi in alcuni casi. Ma forse non conviene per le apparecchiature e le forniture per la certificazione dei cavi. Non ci si può aspettare un livello di assistenza e supporto all’altezza di quello offerto quando si acquista attraverso i distributori.

Riparazione, calibrazione, apparecchi sostitutivi, accessori: tutte queste spese aggiuntive e necessarie possono essere gestite in modo molto più efficiente con i pacchetti di assistenza e supporto offerti da produttori e distributori.

In poche parole: rimanete agili con certificatori modulari che consentano di sfruttare al massimo le vostre apparecchiature. Cercate di gestire i costi operativi con certificatori che rendano l’attività più efficiente e conveniente. Mantenete un certo margine d’azione con attrezzature che guardano al futuro; è già abbastanza difficile tenere il passo, è ancora più difficile rimettersi in pari. E non ignorate il valore dell’assistenza e del supporto. I distributori sono molto più interessati al vostro successo di un negozio di musica online.

Autor: Mike Bunning Business Development Manager

Richard-Reitzner-Allee 6
85540 Haar
Munich, Germany
Tel: +49 (0) 89/45656-612
Fax: +49 (0) 89/45656-656
E-Mail: Mike.Bunning@softing.us