WireXpert 4500 PRO - il WireXpert con gli adattatori per le misurazioni DCRU

Codice Articolo: 228280

WireXpert 4500 è ora disponibile anche nella versione WireXpert 4500 PRO per gli utenti che installano il cablaggio per applicazioni PoE a 4 coppie (4PPoE) e che quindi richiedono la misurazione opzionale DCRU.

Un certificatore di cavi per tutti gli standard

WireXpert certifica anche secondo CAT6 / CAT6A / Classe EA e supporta la certificazione avanzata per installazioni in fibra ottica a 850/1300 nm e 1310/1550 nm. Inoltre sono disponibili numerosi adattatori per misurazioni MPO e M12 con codifica D e X.

DCRU - Resistenza DC-Sbilanciamento ex works

WireXpert4500 PRO viene fornito con adattatori Permanent Link e Channel CAT6A + al posto dei normali adattatori CAT6A. Gli adattatori CAT6A+ consentono il test DCRU opzionale secondo ISO/IEC (DC-Resistance unbalance), che è particolarmente importante per i cablaggi che dovrebbero supportare 4PPoE ( = 90W di alimentazione remota su cablaggio intrecciato)

Semplice e veloce

I tempi di misura più brevi e il funzionamento intuitivo dell'apparecchio consentono di effettuare misurazioni di accettazione rapide. Grazie alla sua leggerezza, il pratico WireXpert è ideale per l'impiego sul campo.

Provate anche voi l’efficienza di WireXpert 4500!

  • Certificazioni fino a 2500 MHz
  • Certificazione di cavi più moderna per tutti gli standard: Classe D/E/EA/F/FA, CAT 5/5e/6/6A/7/7A, CAT 8 e Classe I e II
  • L’autotest più veloce, in meno di 9 secondi
  • Precisione di misurazione verificata in modo indipendente da ETL
  • Soddisfa e supera i requisiti ISO livello VI, V, IV,IIIe e i requisiti di precisione TIA livello 2G e IIIe
  • Promosso da aziende produttrici di cavi in tutto il mondo
  • Certificazione avanzata per conduttori in fibra ottica a 850/1300 nm multimode e 1310/1550 nm singlemode
  • Report e documentazione del cablaggio avanzati 
  • L’unico certificatore che soddisfa i requisiti di Data Center, cablaggi per uffici e Industrial Ethernet

 

Contattateci ora +39 02 45 05 171 

 Richiesta Informazioni

Caratteristiche

  • Supporta misurazioni fino a 2,500 MHz, WireXpert è già conforme con gli standard di CAT8
  • Grazie alla sua impeccabile precisione nella misurazione, rivela i guasti nel cablaggio delle telecomunicazion
  • Le procedure di misurazione e certificazione ultrarapide e le pratiche funzioni accelerano il flusso di lavoro. Ci vogliono solo pochi secondi per eseguire le misurazioni e le analisi richieste
  • Risultati altamente accurati e rapporti professionali forniscono un output pronto per il cliente
  • L'interfaccia utente intuitiva su un grande touchscreen LCD a colori rende facile per chiunque utilizzare il dispositivo
  • Si aprono nuove potenziali applicazioni. Universalmente espandibile con una varietà di adattatori

Dati tecnici

Test del rame

Certificazioni

TIA 568-C.2 CAT5e, 6, 6A, draft CAT8
ISO/IEC 11801, EN 50173 Class D,E,EA,F,FA
Classe I e Classe II Permanent link e Channel

Lunghezza max del cavo per autotest dual ended

500m

Numero di inserzioni

Channel: 10,000 di media
Permanent link: 5,000 di media

Parametri test

Come specificato in TIA 1152, IEC 61935-1

Mappatura cavi
Resistenza loop

fino a 40 Ω, ±0.1 Ω

Lunghezza

Fino a 500m, ±0.5m (test dual ended)

DCRU

DC-resistance unbalance test according to ISO/IEC 61395-1-2

Delay Skew (differenza di ritardo)

fino a 5000 ns, ±1 ns

Attenuazione

fino a 70 dB, ±0.1dB

Pair-to-Pair e Power-Sum NEXT

0 a 85 dB, ±0.2 dB

Pair-to-Pair e Power-Sum ACRF

0 a 85 dB, ±0.2 dB

Return Loss

0 a 40 dB, ±0.2 dB

ACRN, PSACRN

0 a 85 dB, ±0.5 dB

Diagnostica avanzata

Localizzatore di errori nel dominio del tempo per RL e NEXT 

Precisione di misurazione

Supera TIA 1152 Livello IIIe, IEC 61935 livello IV

Range frequenza di misurazione

1- 2,500 MHz

Specifiche generali

Interfacce

Sonde di Test con interfacce RJ45 Ethernet,
USB, jack di comunicazione ed alimentazione

Display

LCD industriale 6“, area touch sensitive su
entrambe le unità

Involucro

In plastica, con rivestimento in gomma, alta resistenza agli urti.
Resistente a cadute da 1,50m

Funzioni unità remota

Lanciare autotest, vedere i risultati dei test e salvarli 

Alimentazione

AC 100-240V to 12V, adattatore 3A

Protezione da sovratensione in ingresso

Protetto contro voltaggi Telco 

Batteria

Ricaricabile agli ioni di litio

Autonomia batteria

>8 ore in operazione continua

Capacità memoria interna

2000 risultati di test con informazioni complete del test (tutti i grafici)

Memoria esterna

USB Flash Drive

Dimensioni

223 X 124 X 70 mm (incluso adattatore 6ACH)

Peso

1 kg / unità circa

Lingue supportate

Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo,Tedesco, 
Portoghese, Russo, Cinese, Giapponese,
Koreano, Polacco, Ceco, Turco

Periodo di calibrazione

1 anno

Condizioni ambientali

Temperatura di funzionamento

fino a 40 °C

Temperatura a riposo

da -20 fino a 60 °C

Umidità

da 10% a 80%

Kit di fornitura

  • WX4500 PRO
  • 2x Unità di test
  • 2x Batterie agli ioni di litio
  • 2x Stilo
  • 2x Cover di protezione per display
  • 2x Adattatore Permanent Link CAT 6A +
  • 2x Test Cord Permanent Link CAT 6A
  • 2x Adattatori Channel CAT 6A + 
  • Chiavetta USB con manuale di riferimento e software eXport
  • 2x Set di cuffie
  • 2x Adattatori di potenza AC 
  • 2x Cavi di alimentazione
  • Certificato di calibrazione
  • Quick Reference Guide
  • Borsa per il trasporto

Documentazione

Video

Test rame

Test fibra single-mode 

Test fibra multimode Encircled Flux 

Test basato su elenchi 

Test fibra multimode 

FAQ

WireXpert può essere utilizzato in modalità demo per effettuare dimostrazioni senza cavi. Andare alla sezione "Strumenti", successivamente su "Modalità demo" e disabilitarla. 

 

Una volta che l'unità principale e quella remota sono connesse, l'icona del livello della memoria verrà sincronizzato ed entrambe le unità mostreranno lo stesso valore, quello esatto. 

Il dispositivo è collegato ad un caricatore e si sta ricaricando

Il dispositivo è acceso e pronto per l'uso.

Il dispositivo è acceso, pronto per l'uso e si sta ricaricando. 

Il dispositivo segnala che c'è un problema con la batteria o un difetto. Togliere la batteria e pulire i contatti. Disconnettere l'adattatore e continuare a lavorare normalmente fino a quando la batteria è completamente scarica. Quindi ricaricare completamente il dispositivo. Se il problema persiste sostituire la batteria con una nuova, oppure con quella di un altro WireXpert. Se il problema non si risolve contattare il nostro supporto tecnico. 

 

Si, è possibile con la versione software 4.7. Per maggiori informazioni contattare il nostro supporto tecnico. 

Controllare di aver inserito la chiavetta nell'unità PRINCIPALE. Il salvataggio dei risultati dei test e il trasferimento di dati è possibile solo dall'unità principale. 

Le cuffie funzionano dalla versione 4.5.1, controllare la versione del software ed aggiornarla se necessario.

 

Purtroppo, erroneamente, qualche etichetta On/Off è stata incollata al contrario quindi le cuffie funzionano solo sulla posizione Off

 

Seguire le indicazioni:

1. Connettere le cuffie all'unità Principale e a quella Remota. 
2. Assicurarsi che l'unità Principale e quella Remota siano connesse tra di loro e che sia presente l'icona rossa delle cuffie posta nella barra superiore di entrambe le unità. 
3. Controllare il volume e che le cuffie siano attive su entrambe le unità.  
4. Toccare l'icona delle cuffie sulla barra superiore per iniziare la chiamata. Dopo tre secondi dal suono delle unità la chiamata è attiva. Quando l'icona delle cuffie è verde, è possibile comunicare.  
5. Per riagganciare toccare l'icona verde. 

Suggerimento: se l'icona è grigia e il ricevitore è collegato significa che non c'è connessione tra l'unità Principale e quella Remota, non è quindi possibile la comunicazione. Controllare la connessione e inserire l'adattatore nuovamente. 

Questa porta serve a sincronizzare le unità in misurazione AXT (Alien Crosstalk). Quando si connettono due unità principali, è possibile coordinare la sequenza del test. 

 

Di default WireXpert ha due diversi tipi di adattatore per rispondere ai requisiti di misurazione Channel e Permanent Link conforme per esempio con ISO/IEC 11801, CENELEC EN 50173-1, o gli standard EIA/TIA 568-C. Si dovrà scegliere l'adattatore a seconda di quale cavo in rame si vuole misurare: 

- Usare l'adattatore “CAT 6A Channel“ per  l'interfaccia RJ45 se si vuole eseguire una misurazione Channel.
Tenere a mente che quando si esegue un test Channel i patch cord sono parte del test del cablaggio e devono rimanere nel collegamento del cablaggio dopo la misurazione!

- Usare l'adattatore “CAT 6A Permanent Link“ per l'interfaccia TERA se si vuole eseguire una misurazione Permanent Link.
Tenere a mente che in un test Permanent Link i patch cords sono esclusi dalla misurazione!

Deve essere eseguito un set di riferimento nelle seguenti situazioni:

- quando si cambiano adattatori
- in caso di condizioni ambientali molto variabili

L'impostazione di un set di riferimento serve per compensare gli effetti delle condizioni ambientali sull'unità Principale e Remota. Agenti esterni, come per esempio la temperatura, possono incidere sui risultati di misurazione ed è quindi necessario un'impostazione di riferimento delle unità Locale e Remota. Questo assicura che WireXpert esegua la misurazione con la massima precisione. Seguire le seguenti indicazioni:

1. L'impostazione di un set di riferimento dipende dal tipo di adattatore utilizzato. Usare l'adattatore CAT6 Channel incluso o l'adattatore CAT6A Link per la misurazione.
2. Connettere un adattatore CAT 6A Channel e CAT 6A Link all'unità Locale e Remota. Non ha importanza quale adattatore sia connesso a quale unità.
3. Connettere l'unità Locale e Remota attraverso uno dei Permanent Link test cord inclusi.
Andare su “DISPOSITIVI“ -> “Impostazioni di riferimento sull'unità Locale.
4. Iniziare l'impostazione. Aspettare fino a che la procedura sia stata completata e che sia stato emesso il segnale sonoro. E' ora possibile iniziare la misurazione.

Principalmente si può notare da:  

1. Latch del connettore rotto (RJ45/TERA)
2. Aperti
3. Forte annerimento dei contatti o dello schermo
4. Connettori rotti (RJ45/TERA)
5. „Contours“ of the RJ45 connectors at shield edges that are angular and sharp.
6. Highly varying measurement values

The utilization of worn-out test cords deteriorate the accuracy and reliability of a measurement! Make sure only to use intact cables. A missing latch on the RJ45 connector will reduce stability and contact pressure which also will affect test results.

TIP: Set up a reference link to verify the measurement values for reliability. In case of a variability of several dB, the device needs to be serviced (factory calibration, replacement of wear parts, etc.).

Si, è possibile senza alcun problema. A differenza di molti altri certificatori, WireXpert può eseguire test ed essere ricaricato allo stesso tempo senza la necessità di aspettare fino a quando la batteria sia completamente ricaricata. 

Assicurarsi di aver selezionato i limiti corretti. Il valore limite di una Classe più alta non può essere raggiunto da componenti di categorie più basse, ottenendo così un risultato negativo. Un'altra motivazione potrebbe essere che gli adattatori di misurazione non sono stati inseriti correttamente. Quando si inserisce l'adattatore si deve sentire un deciso "click". Rimuovere l'adattatore ed inserirlo nuovamente. 

 

Per individuare i guasti nel cavo seguire le seguenti istruzioni:  

1. Eseguire un autotes o wiremap test dal menù strumenti. La distanza dal guasto del cavo sarà mostrata per uno corto di due o più fili e per aperture.  

Per localizzare i guasti dipendenti dalla frequenza seguire le indicazioni:

1. Eseguire un autotest
2. Selezionare l'opzione “Locator“ 
3. Selezionare il Locator desiderato in corrispondenza con il parametro di misurazione scorretto 
- L'asse delle X descrive la lunghezza dell'intero cabling link.
- L'asse delle Y descrive l'ampiezza relativa del parametro ad un determinato punto 
Questo permette di localizzare quali componenti non hanno permesso di eseguire correttamente la certificazione. Spostare le aree evidenziate come desiderato per visualizzare la posizione esatta. 

Non esiste un tester di cavi o un certificatore in grado di fornire questa informazione. Non esiste una misurazione elettronica per localizzare il guasto.

Yes, in contrast to many other certifiers, the WireXpert can run tests and be recharged at the same time. You do not have to wait until the battery is fully recharged.

CAT8 FAQ

Yes.

There are different versions of "CAT8".

The US version of "CAT8" was ratified in autumn 2016 as ANSI/TIA-568-C.2.1.

The international standard ISO 11801-2018, with two "CAT8" versions, was published in 2018.

The 3rd edition of ISO 11801 contains 2 different "CAT8" performance classes: Class I for RJ45 connections, based on Class EA and almost identical to the American ANSI/TIA CAT8, as well as Class II, based on cabling with non-RJ45 connectors and extending Class FA to 2000 MHz.

Both Class I and Class II support Ethernet speeds up to 25 and 40GBase-T, respectively.

In addition, a TR ISO11801-9901 for cabling based on "non-RJ45" systems supporting 40GBase-T has been available since 2014. This early version of a first standard for 40GBase-T cabling was superseded by the 3rd edition of ISO11801 in 2018.

A distinction must also be made between cabling standards and test standards for cabling. Cabling testing is governed by a separate set of standards.

The TIA Standard 1152-A was ratified in autumn 2016. It specifies the parameters and accuracy required to certify structured cabling according to ANSI/TIA performance categories up to CAT8. The corresponding IEC standard 61935-1, 5th edition, was ratified in 2019. It specifies the parameters and accuracy required to certify structured cabling to ISO/IEC Performance Classes up to Class II. He also distinguishes between Class I and Class II for the accuracy of measurements up to 2000 MHz.

Both standards define how cabling based on CAT5E up to CAT8.2 components must be tested and what accuracy must be achieved in a frequency range up to 2 GHz.

Currently the WireXpert is 3rd party verified by ETL up to 1GHz Level V based on the currently existing IEC61935-1 ed. 4. As soon as the 5th edition of the IEC standard 61935-1, containing accuracies up to 2GHz, will be ratified, the WireXpert Series will also be 3rd party verified up to 2GHz by ETL. That will guarantee proper accuracies for meeting the requirements from ANSI/TIA and ISO/IEC for measurements up to 2GHz.

Category 8 (ANSI/TIA) / 8.1 (ISO/IEC) connectors with RJ45 interface and Category 8.2 (ISO/IEC only) connectors with “non-RJ45” interface such as TERA, ARJ45, GG45, and MMCPRO can be used for building Structured Cabling up to 2000 MHz bandwidth. Supporting applications like 25/40GBASE-T (IEEE 802.3bq.

As of (April 2017) the WireXpert series supports TERA, ARJ45, GG45, and MMCPRO (testing on ARJ45 and GG45 is done with adaptors for ARJ45) due to availability of components (and cables).

Yes, it is planned to support testing Structured Cabling based on CAT8 (ANSI/TIA) / CAT8.1 (ISO/IEC) as well. Currently no such RJ45 components are commercially available.

Resistance unbalance tests are optional tests per definition by the measurement standards (ANSI/TIA 1152-A and ISO/IEC 11801 3rd ed.) and will at some point be interesting for high power PoE applications up to 100W. At current, the IEEE organisation is in the process to define 100W PoE (IEEE 802.3bt) and the international standards organisation is working the technical report TR29125 for remote powering to support above IEEE 802.3bt. Once those standards become relevant in the field, field testing of resistance unbalance will make sense in applications where high power PoE up to 100W will be used.

It is planned that the WireXpert Series will support resistance unbalance tests.

Unfortunately, there is no IEC standard that addresses the quality of a shield other than the laboratory test for coupling attenuation. There is no IEC field testing method to test the quality of a shield in the field. There is a very basic method described in TIA to test “shield integrity”, however that method does not include any clear descriptions of what to measure nor any accuracies. In fact, the outcome of that measurement is a simple “pass” or “fail” based on the existence of a shield conductor. That can be even produced by a simple wiremapper.

A real shield integrity test according to IEC can only be done by measuring coupling attenuation of a cabling system.

Yes. At current (April 2017) The WireXpert 500 is the only 500MHz CAT6A/Class EA tester that can be upgraded to certify CAT8 and Class I & II Structured Cabling. To ensure accurate measurements, the unit needs to be returned to an authorized Softing service center for upgrade. Softing will perform the necessary upgrade steps and will also factory calibrate the unit up to 2500MHz.

In fact, this makes the WireXpert 500 the most future-proof cabling certifier on the market today. Users that do not need more than CAT6A (ANSI/TIA) or Class EA (ISO/IEC) today and are still unsure about the future of “CAT8”, can today buy a WireXpert 500 and maybe in future, whenever that capability is needed, upgrade the device to 2500MHz frequency range. This allows also to support upcoming plans for 2500MHz Structured Cabling to support possibly 100Gbit Ethernet over Twisted Pair copper cabling.

There are two different aspects to this question:

A1: Cabling:

Due to the length limitations of 30m of CAT8/Class I & II channels, it is mostly a data center application where the full 100m reach of traditional LAN copper cabling is not needed.

Backbone cabling and cabling for access points could also become an interesting niche application in regular enterprise buildings. Many building backbones are less than 30 meter and many access points under the room ceiling do not need long cabling lengths. It is foreseeable that speeds of access points will in future exceed 10Gbit/s and thus will need better cabling than CAT6A.

Also certain applications for Homes might be a driver for that high speed structured cabling. Since typical length in homes are in the same range as in data centers, “CAT8” might become also a future-proof cabling alternative. Especially the aspect of keeping that cabling for long or ever in a home, the highest available performance is appreciated.

A2: Ethernet speeds:

The most commonly quoted application is 40GBase-T.

There is a relatively newer move in[MK1]  IEEE to also create a 25GBase-T ethernet speed.

It turns out that 25GBase-T actually will find more supporters than 40GBase-T.

Why is that?

On one hand cost. Transceivers for 25GBase-T can be produced at lower cost than 40Gbase-T

Secondly, speed aggregation. In data centers, the next higher speed is 100Gbit/s Ethernet, typically on fiber cabling. It is simply easier to aggregate 4 x 25Gbit/s into one 100Gbit/s line that aggregating 40Gbit/s lines into 100Gbit/s lines.

Absolutely not. 40 Gbit/s strictly will require “CAT8” cabling performance up to 2000MHz. There will be a new TR ISO 11801-5 that will define migration up to 25GBit/s for installed CAT6A, CAT7 and CAT7A cabling. However, this TR will define that the installed cabling, even CAT6A/Class EA, will have to be measured again up to 1250MHz. The TR will also include very short length limitation for installed cabling.

It is also not allowed to extrapolate a measurement up to 2000MHz that had only been performed up to 500MHz.

Recertification means to post-process measurement data with a PC software to apply a different set of limits.

It is legitimate to recertify to a new standard if both old and new standard use the same physical measurement mode based on Permanent Link or Channel Link topology. For example re-certifying a CAT6A (ANSI/TIA) Permanent link measurement to ISO Class EA (ISO/IEC) Permanent Link limits is legitimate.

It is not legitimate to recertify a link that had been measured with a lower frequency range than the standard that should be used for recertification if the additional required data points are not available. It is also not legitimate to recertify to a standard that is based on a different measurement mode. For example, if the original measurement has been performed in Channel Link mode, it is not allowed to recertify to Permanent Link limits since the wrong measurement cables had been used and the measured data also is not sufficient to recalculate the measurements. In Channel Link mode, patch cables are used for testing and are included in the Length measurement value, too. In Permanent Link mode, the tester uses a special Permanent Link adaptors (test cords not included in Length measurement) with totally different electrical properties than a regular patch cable, therefore a Permanent Link test cannot be later on the PC derived from a Channel Link test.